lunedì 23 marzo 2009

[old] parole


partecipazione al progetto di scrittura collettiva Le storie infinite
in particolare: ABDUL, GENIO IN RIBASSO da un'idea di Silva Ganzitti
dal marzo2007




FebbrEccitante
Calore, calore, calore
Lucidi occhi
Non identificati dolori nel petto
Pesante la testa
In viso sbattuta
Gran caldo e vampate
Ma lungo la schiena brividi
Sottosopra lo stomaco
Da mille emozioni e pensieri travolto
Mai capimmo se morì
Per la febbre
O per Amore
21gennaio2007


Venice
Venice est couleur, est parfume, est lumiére, est sensation
02giugno2006


Anomalie(noël)
oggi come ieri
il sole splende alto nel cielo
… scalda …
sembra nemmeno inverno
e nonostante questo
bambini riposano nelle grotte
e nelle capanne dei presepi
alberi trasformati in giostre
colorate e rumorose
attendono pacchi ai loro piedi
non sembra nemmeno, ma ci siamo quasi
pacifiche convivenze lasciano spazi a carri armati
caricati a torrone caramelle e zucchero a velo
e da deserti minati
giungono magi poveri
con doni ricchi oramai solo di speranza
poi il grigio
fredda il cielo, raffredda l’aria
e Lui come sempre arriva
17dicembre2004


anesteticaMENTE
LuceBuioLuce
Distacco controllato da uomini camiciati
Amari risvegli intorbiditi
Colori confusi e luci fastidiose
Ingannevole visione di persone sfuggevoli
Sonni non voluti, isterici momenti
Passato..si riparte!
20ottobre2004


buiOluce?
la mia oscurità è discesa così in basso..
perduto nel buio cerco un po’ di luce..
forse questa volta, forse ora
10aprile1999


maree
Se finisce il mare rimane comunque la spiaggia…
20gennaio1999

Sei come la sabbia tra le mie dita…

Ma questa volta non ti lascerò cadere
Giugno1998


forse il sole scolorerà come fosse una foto la tua immagine scolpita nella mia mente.
forse la pioggia dividerà come fossero due fiumi, i corsi delle nostre vite che camminano ora insieme, ora incrociandosi, ora scontrandosi ma riuscendo a mantenere la loro armonia.
forse uno scalpello potrà smussare come fosse una pietra le nostre telefonate, le nostre chiacchierate.
ma il tempo non potrà mai cancellare quel sogno che è fissato indelebile nel mio cuore e nei miei pensieri, quello che di noi due resterà sempre e che nulla dovrà temere perché mai niente la potrà distruggere.
la nostra amicizia per sempre.
20aprile1997


Sei una stella nella mia mano
Qualcuno ti lascerebbe cadere
Io che vorrei tenerti sempre lì,
ammirare la tua luce,
incantarmi davanti alla tua bellezza,
forse ti vedrò cadere fra le mie dita
come se fossi un granello di sabbia
impossibile da tenere nella mano.
20febbraio1997



Questo mondo chiude dentro di sé odio, rancore, disprezzo, dolore, amarezza, ma a volte scavando in fondo troviamo ancora qualcosa di buono e di bello che ti prende con se e ti fa vivere storie meravigliose.
Estate1994



In un libro di foto ce n’è una che racchiude prospettive enormi, false, deformi , linee curve, ripide e angoli sinistri; ma delle volte potrebbe essere, invece, un negativo, solo un fotogramma di una pellicola che racchiude una storia bella.
Estate1993