lunedì 10 marzo 2014

la cena della frasca.. ovvero la fine dei lavori al grezzo

Nella mia zona per tradizione vi è un momento del cantiere che riunisce committenti, progettisti e maestranze: la cena della frasca.

Al raggiungimento della copertura l'impresa esecutrice espone in copertura una frasca, un ramo che sta a simboleggiare il raggiungimento dell'obbiettivo e la relativa gioia e soddisfazione. Allo stesso scopo e negli stessi giorni viene organizzata la cena della frasca, un momento conviviale tra le varie figure interessate al cantiere.

Ma cosa c'è in realtà dietro a questi aspetti più frivoli e goliardici?

A partire dall'inizio dei lavori il cantiere diventa un luogo di continua verifica degli studi eseguiti, dei disegni e particolari esecutivi pensati e trasformati in tavole grafiche, delle considerazioni, discussioni, decisioni e modifiche concordate in cantiere alla luce di sopravvenute esigenze costruttive ed operative.

Il raggiungimento della struttura di copertura rappresenta di fatto anche la fine dei lavori al grezzo, o quasi, l'aver trasformato in realtà l'incipit progettuale ed i successivi sviluppi, le scelte tipologiche e la decisione dei materiali.


Nonostante le fatiche, le difficoltà e le energie spese questo momento è sicuramente un bel traguardo, anche se solo intermedio, per il cantiere e per chi vi ha lavorato con dedizione e passione, dall'impresa ai progettisti.

Ora il cantiere è pronto a riprendere vita per realizzare impianti e finiture!