venerdì 5 giugno 2015

Gustatevi il racconto Giorgio al cubo per Belle al Quadrato

Piccole divagazioni dai temi dell'architettura, design e arte...

Visto il mio possente stato fisico mi hanno chiesto di raccontarmi per un'associazione che definisce così il proprio progetto "un viaggio che ci porterà alla ricetta dell’accettazione di noi come donne belle, bellissime, anzi, bellealquadrato".

E io ho accettato con un bel sorriso, perché nella vita serve allegria ed autoironia.





L'intelligenza sta 
dove l'ipotesi ammette 
l'urgenza di lei 
dove c'è il bisogno reale 
di mettersi a fare 
un po' di autoironia 

da Autoironia di Max Gazzè