venerdì 8 maggio 2015

Biennale Arte Venezia meno uno (con varo)

Da domani sabato 9 maggio fino a domenica 22 novembre 2015 aprirà al pubblico la 56. Esposizione Internazionale d’Arte dal titolo All the World’s Futures, diretta da Okwui Enwezor.


La Mostra presenta in questa edizione ben 89 Partecipazioni nazionali negli storici Padiglioni ai Giardini, all’Arsenale e nel centro storico di Venezia. 5 i paesi presenti per la prima volta: Grenada, Mauritius, Mongolia, Repubblica del Mozambico, Repubblica delle Seychelles. Ecuador (1966), Filippine (1964), Guatemala (1954), tornano a partecipare all'esposizione dopo una lunga assenza.

Inoltre tra calli e palazzi veneziani sparsi (o spersi) per la città lagunare troveranno ospitalità 44 Eventi Collaterali ufficiali ammessi dal curatore e promossi da enti e istituzioni internazionali.

Nonostante siamo al giorno meno uno, in città è un gran fermento per gli eventi e vernissage dedicati alla stampa, alle autorità e agli invitati. Uno di questi eventi ha avuto particolare clamore e fama nel mondo non per le opere esposte o per l'eleganza del palazzo che lo accoglie, bensì per quanto accaduto all'arrivo di alcuni invitati. Episodio dal risvolto tragicomico su cui non aggiungo parole, ma immagini! 
Ooplà, un bagno fuori programma in Canal Grande per alcuni invitati ad un'inaugurazione. Nelle città di mare sono abituati al varo, festeggiamento in occasione della messa in servizio della nave. Questa volta hanno voluto farlo pure con la Biennale.
Ironia (e sorrisi) a parte, tutto bene se non fosse per l'alto tasso di umidità di vestiti ed invitati. A vedere le foto non è mancato stupore, sgomento, un po' di panico ma anche tanto divertimento.




(Foto da La Nuova Venezia)

Questa volta è proprio il caso di dirlo, Biennale bagnata, Biennale fortunata! Chissà sia di buon auspicio per l'Esposizione Internazionale d'Arte.


Tornando all'arte, perché questo era l'obbiettivo iniziale, è possibile gustare le anteprime di questa Esposizione attraverso le molte foto postate dalle testate e dai media presenti a Venezia nei giorni dedicati alla stampa e da chi si è riuscito ad intrufolare abusivamente. 
In attesa di perdermi tra Giardini ed Arsenale, vi saluto tra cartine veneziane e souvenir della Biennale d'Arte 2009 di Venezia.
Si tratta di cartoline ricordo, opera dedicata alla grande distribuzione gratuita intitolata Venezia e ideata da Aleksandra Miruna rappresentazione di una Venezia universale.

Venezia, Aleksandra Mir
Esposizione Internazionale d'Arte, La Biennale di Venezia,  2009

foto di giorgio de luca . 2015