lunedì 14 settembre 2015

spazio al design all'ex Corradi a Bologna

Dopo le presentazioni di rito, è giunto il momento di dare spazio all'essenza e al cuore pulsante dell'esposizione Attraverso la luce del tempo: il design, i designer ospitati e i loro prodotti.

Una selezione di giovani designer, ognuno dei quali con un personale approccio verso i temi della progettazione.
Le differenze compositive e realizzative non sono un limite, ma un valore aggiunto a questa splendida selezione di prodotti, che se pur eterogenei per stili e materiali, risultano accomunati dalla spinta creativa dei loro ideatori.
Oggi abbiamo la possibilità ed il piacere di conoscerli, uno ad uno, proprio grazie alle loro parole e alle loro immagini.

Non ci resta che lasciare la parola a questi straordinari ragazzi, augurando a loro e quanti verranno a trovarci, buona Bologna Design Week!



Atanor - Passo 32
Atanor Officina degli Elementi è un centro polifunzionale di artigianato, falegnameria e restauro, da cui nasce Passo 32. Il nuovo brand sviluppa le sue peculiarità prendendo spunto dalle vecchie forme del mobilio che arredava un tempo gli ospedali, ma se ne discosta immediatamente per abbandonare le linee curve e circolari e lasciare il posto a linee rette e squadrate con l’intenzione di sviluppare prodotti innovativi di nuova concezione, che uniscano materiali antichi come legno e ferro. Stili che si fondono e confondono da sempre nel nostro tempo e da cui nasce la collezione “Fe”.



Andrea Fantinato
Andrea Fantinato, veneto, vivo e lavoro a Milano. Con gli studi a Venezia è iniziata la mia esperienza nel mondo dell’architettura, degli interni e nel design. Affianco il lavoro di designer auto-produttore a quello di progettista, in realtà è il lavoro di progettista che mi ha portato nel 2011 a produrre il mio primo pezzo. Nel 2012, la mia prima esposizione, mostra curata da Mendini durante il salone del mobile di Milano, con la libreria Flash Mob. Da allora ho esposto in diversi eventi di Design autoprodotto a carattere nazionale e internazionale.

 


Daniele Paoletti
Daniele Paoletti inizia la sua attività nel 1999 con il nome “0.0 FLAT FLOOR”. Le componenti fondamentali del suo lavoro sono la semplicità, l'eleganza e l'emozione. Specializzato nella lavorazione del metallo, le sue produzioni si contraddistinguono per l'altissima qualità realizzativa, cura dei dettagli ed esecuzione manuale di tutte le operazioni di rifinitura. Le sue produzioni sperimentano costantemente le potenzialità e peculiarità estetiche del materiale: ferro, rame, acciaio inox, corten, bronzo, alluminio e ottone.



Elena Bergamini
Sono nata 38 anni fa a San Giovanni in Persiceto. Da quindici anni mi occupo di grafica, coloro situazioni e do un nuovo volto alle aziende che mi contattano.  Nel 2014 ho deciso che la mia passione per il design meritava una possibilità. Così che è nata CUCUMA: un nome dialettale che indica la macchinetta del caffè e simboleggia il fermento creativo, la vitalità e il calore che voglio trasmettere con le mie produzioni. Questo è il marchio con il quale oggi presento i miei lavori, che scaturiscono dall'opera delle mani e dal frullio della mia mente.



Giancarmine Chiarello
Sono uno scultore e designer di Bologna.
Dopo il diploma all'Accademia delle Belle Arti, ho sviluppato una personale ricerca al confine tra arte e design.
Negli ultimi anni la mia produzione si concentra sulla realizzazione di oggetti scultorei dove tecnica artigianale e tecnologia elettronica si uniscono.
giancaemail@libero.it



Giuliano Ricciardi
Laureato al Politecnico di Bari nel 2009 in Design del Prodotto di Arredo fonda il d-Lab studio, laboratorio di idee per l’interior ed il product design. Nel 2012 viene premiato per il progetto del Tavolo Chiglia al concorso on line “tra le briccole di Venezia 2012” indetto da Riva 1920 Industria Mobili. Nel 2013 espone il Tavolo Chiglia all’evento Fuorisalone Juice. Esce su AD e Design Street. Nel 2014 partecipa alla Design Week presentando nuovi concept e progetti prototipati per l’occasione al DIN di Promote Design in zona Lambrate.



Kanz architetti
Studio di progettazione a Venezia, fondato dagli architetti Mauro Cazzaro e Antonella Maione. Basato sull'idea che la relazione naturale tra architettura, interni e prodotto sia lo spunto per la creazione dell'artificio insito nel progetto. Lo studio Kanz affronta oggi tematiche legate sia alla progettazione edilizia residenziale, sia alla progettazione degli interni commerciali, per scendere nel dettaglio della progettazione di oggetti d'uso. 



Mario Alessiani
Mario Alessiani è un industrial designer abruzzese classe 1989. Dopo il diploma allo IED in Product Design, si trasferisce a Londra iniziando a lavorare con Jake Phipps, designer per Innermost, Thonet, Riva 1920, Casamania oltre che titolare di un marchio a proprio nome. Tornato in Italia fonda il suo studio e inizia a collaborare con aziende nazionali ed internazionali spaziando tra prodotti di tiratura industriale e serie limitate ottenendo diverse recensioni sul web e riviste di settore.



Massimiliano Natanni
Nato a Teramo nel 1982 si laurea in architettura ad Ascoli Piceno. Già da bambino lavora l'argilla nel laboratorio famigliare di Ceramica di Castelli. Ben presto entra in contatto con altri materiali come il legno, il vetro, il carbonio e i metalli. Nasce così architandarte, un laboratorio concettuale di arte, design, architettura e artigianato. Nei suoi progetti si legge una continua ricerca tra forme classiche, essenziali e geometriche della tradizione artistica e colori e materiali del design contemporaneo.
massimiliano.natanni@gmail.com



Mirco Montecchi
Nato a Modena nel 1976 si diploma a Modena in Disegno di Architettura. Dal 1999 collabora in qualità di Industrial Designer con preminenti aziende del settore del Beauty Design e dell’ Hair Dressing. Nel Giugno del 2011 dà il via a Officinaluce, una Joint Venture tra Artigianato, Design e Tecnologia creando a laser lampade di design realizzate a mano. Nel giugno 2012 crea insieme a un artigiano di Modena il brand Lab145. Il frutto di questa collaborazione sono Lampade, sedie, tavoli, consolle e altri complementi d’arredo con un forte carattere innovativo e funzionale.



Open* living solutions
OPEN* living solutions è un'agenzia di consulenza che progetta e realizza soluzioni per il vivere contemporaneo. L'agenzia interpreta esigenze ed aspettative attraverso una metodologia operativa sartoriale, creando sempre soluzioni su misura, con la convinzione che nell’imprevisto sia racchiuso un valore profondo e che una pratica progettuale nuova, onesta e consapevole sia possibile solo coltivando relazioni, curando i rapporti umani di cui ogni progetto si nutre.
OPEN* presenta il suo nuovo brand Caoutchouc™ [caucciù], neonata comunità di designer, produttori e
consumatori di design.


Vittorio Lippolis
Nato a Gravina classe 91 consegue il diploma di orafo. Nel 2013 si diploma in Interior Design allo IED di Roma. Da sempre sostenitore del connubio tra arte e design, porta avanti da due anni un suo progetto persona¬le basato sullo sviluppo di piani d’appoggio generati dal tentativo di recuperare gli scarti della lavorazione del parquet. Da questi studi sono state create delle strutture spiraliformi che seguono una precisa logica di sviluppo verticale dettata unicamente dalla natura geometrica dello scarto.
vittoriolippolis@ied.edu




E non è ancora tutto... continuate a seguirci!