mercoledì 29 marzo 2017

Manca poco all'apertura della Decima Edizione del Triennale Design Museum!

TDM10 (Triennale Design Museum 10) è la decima mostra che il Triennale Design Museum realizza. Si tratta del primo museo del design italiano, che ha alle sue spalle come istituzione Triennale con una lunga storia fin dal 1933. (www.triennale.org)

Lavori in corso a Milano in vista dell'imminente alla riapertura del Triennale Design Museum per la sua Decima Edizione dedicata al design per l'infanzia.



Dopo l'inaugurazione del 31 marzo, dal 1 Aprile sarà possibile visitare "Giro Giro Tondo. Design for Children": una nuova storia del design italiano dedicata al mondo dell’infanzia e ai bambini, al design e all'architettura che hanno lavorato per loro, ai giochi e alle immagini che li hanno divertiti e raccontati, agli spazi in cui si sono mossi, agli oggetti che hanno manipolato.





Saranno presenti nell'esposizione dei focus dedicati a figure di spicco e di rilievo nella storia del design in relazione all’education, come Bruno Munari e Riccardo Dalisi, o alla storia della pedagogia.

All'interno dell'esposizione troverà posto anche qualcosa proveniente da Barbiana, la piccola località dell'appennino toscano, famosa per aver ospitato l'opera e la scuola di Don Lorenzo Milani, e a cui sono legato da amicizie ed affetti, oltre che da interessi e passioni che si intrecciano tra loro: storia, cultura, arte, scuola, designarchitettura. (Fondazione Don Lorenzo Milani www.donlorenzomilani.it)
L'amico Agostino Burberi, uno dei primi studenti di Don Lorenzo Milani a Barbiana, sarà presente all'inagurazione della Triennale Design Museum.


Gli oggetti provenienti dalla scuola di Barbiana saranno esposti in una sezione della mostra dove saranno visibili esempi di spazi e strumenti didattici di maestri passati alla storia, tra cui Don Lorenzo Milani.

Non vi stupisca questo collegamento tra un sacerdote, la scuola e l'arte. Don Lorenzo Milani crebbe in una colta famiglia borghese e dopo gli studi classici si dedicò alla pittura iscrivendosi dopo qualche mese di studio privato all’Accademia di Brera (vedi Don Lorenzo Milani e la pittura - link) e successivamente nella suo opera pastorale dedicò grande spazio alla scuola e all'istruzione mettendo all'apice della sua esperienza la scuola di Barbiana.
E' comprensibile come la sua ricerca per il "bello" sia stata tramandata anche ai suoi allievi e a quanto essi hanno realizzato nella loro scuola. E questa è una nuova occasione per scoprire la bellezza e l'unicità di questa proposta educativa...